Premio concorso “La Cultura del Mare”

Anche quest'anno l'istituto "G.A.Costanzo" ha partecipato alla quarta edizione della  manifestazione per il "Premio la cultura del mare" con prodotti artistici realizzati da alunni delle classi di scuola secondaria di I grado, vincendo ben 4 primi premi. Le classi IC, 2B, 3B, della scuola secondaria di I grado, si sono classificate al 1° posto e hanno ricevuto una targa e un premio di 150,00 euro.  La classe 3D classificatasi al 3° posto ha ricevuto, oltre alla targa, un premio di 50,00 euro da spendere al Decathlon. A ciascun docente referente è stata consegnata una targa e una medaglia in argento raffigurante una maschera greca.

  • LA TARTARUGA CARETTA-CARETTA": 1° posto classe 1C coordinati dalle professoresse Angela Auricchia e Loredana Licciardello.
  • PAESAGGIO GROTTA MARINA LA PILLIRINA": 1° posto classe 2 B, Prof.sse  Maria Baio e Rossella Cavaliere.  
  • QUADRO "NO AL MARE DI PLASTICA": 1° premio classe 3B, prof.ssa Gabriella Calleri
  • "SPAVENTAPICCIONI" 3° posto classe 3D, prof.sse Loredana Lafiaccola e Lucia Longo.

TARTARUGA CARETTA - Classe 1C al 1°posto - Per realizzare la sagoma si è partiti dal disegno sul cartoncino e poi su un foglio di cartone.  Il corpo è stato costruito con carta appallottolata e colla e infine pitturata con colori acrilici. Alcuni ragazzini hanno realizzato delle piccole tartarughe con diversi tipi di materiale quali: lana, pannolenci, frutta, plastica e carta stagnola. Altri alunni hanno pensato di completare con della sabbia. La Tartaruga caretta è stata donata alla Capitaneria di Porto di Siracusa.

Gli alunni della classe 1C di scuola sec. di I grado, si sono dedicati alla conoscenza del comportamento della Tartaruga Caretta-caretta, dei siti di nidificazione nelle coste siciliane e soprattutto quanto è importante difendere questi rettili marini dall'inquinamento della plastica, che quando viene ingerita, diventa la  causa  principale della loro morte.

QUADRO DEL FONDALE MARINO - Classe 3B al 1° posto- Il quadro dal titolo" NO AL MARE DI PLASTICA" è stato realizzato su un pannello di compensato (cm 95 x cm 85) utilizzando materiali di scarto quali bottiglie, cannucce e tappi di plastica, ritagliando con le forbici e assemblando tutto con la colla a caldo. Gli alunni, sul tema dell'inquinamento del mare, hanno rappresentato la flora e la fauna marina con materiali di plastica, metafora del mare e dei suoi esseri viventi invasi dalla plastica

LA COSTA RACCONTA....LA PILLIRINA-  classe 2B classificato al 1° posto - Il plastico con uno scorcio di costa e la grotta della Pillirina  ricrea la grotta marina dove si svolge la “Leggenda della Pillirina” e realizza attraverso un gioco di luci e di ombre “una notte stellata”, dove l’anima della protagonista fluttua nel buio illuminato da “bagliori violenti e da una energia cosmica che sembra non aver pace”.

SPAVENTAPICCIONI- Classe 3D al 3° posto  Sono stati realizzati con oggetti riciclati destinati alla raccolta differenziata: CD usati, grucce in fil di ferro, spago, bastoncini di legno del gelato, tessuti e tulle ricavati dai sacchettini delle bomboniere, occhietti adesivi in plastica. Per assemblare tutto è stata usata la colla a caldo e il filo da pesca.

La Manifestazione si é svolta giovedì 30 maggio 2019 nella sala conferenze "Ferruzza-Romano", ubicata nella sede dell’Area protetta del  Plemmirio che dal 2012 è ospitata nel suggestivo comprensorio del Castello Maniace, cuore pulsante di  Ortigia, centro storico di Siracusa. Una location privilegiata, dove si stagliano insieme tra terra e mare, in un connubio straordinario, i resti di una storia millenaria e l’indiscutibile bellezza del paesaggio.